Fabio Bergamo - Scrittore etico

Benvenuti nel sito ufficiale dello scrittore etico Fabio Bergamo
Libro Messia Messia
Libro Eterìa Eterìa
Legge - saggio sulla legaità La Legge
Il Kerygma dell’arte
The Kerygma of Artistry

L'etica filosofica nel suo contributo alla sicurezza e alla tecnica
» “Guido con filosofia” 2010-2016
» News: Il LOGO di "Guido con filosofia"
» News: I Siti che ospitano il Logo di “Guido con Filosofia”
» News: La Minisospensione della patente- Proposta di Natale 2012
» News: Fabio Bergamo avverso la Corte di Cassazione
» News: Fenomenologia del pedone
» News: DAS - Delineatore di avvicinamento al semaforo
» News: L’Indice di Pericolosità Stradale
» News: Il Segnale stradale come sistema
» News: Lo Stop Avanzato
» News: La verità sul sorpasso a destra in autostrada
» News: Il Beneficio delle piccole riparazioni
» News: Monitoraggio sorpassi intersecanti - Mod. art. 148 del CdS
» News: Indicatore di Tenuta del Margine Destro
» News: Privia Stop con Video
» News: Fiori, un nuovo segnale tra quelli utili per la guida
» News: La pena va inflitta in ragione della gravità del reato
» News: Segnali stradali sui bicchieri delle bibite

Apprezzamenti della Chiesa cattolica
» News: Apprezzamenti da Vescovi e Cardinali

Case Editrici
» News: Editrice La Strada
» News: Case Editrici ed educazione stradale in Italia

Partecipazione a Eventi e Manifestazioni
» News: Partecipazione al Convegno "Federcarrozzieri - Oxigen"
» News: Partecipazione al Primo Forum Nazionale CONFARCA
» News: partecipazione alla manifestazione “Strade da amare”
» News: partecipazione al convegno "Metti al Sicuro la Testa" - associaz. Amici di Sabatino
» Partecipazione alla Strasicura di Lodi

Riviste e Interviste
» News: Rassegna stampa: "Uno scrittore per salvare la vita"
» News: Padre Fiorenzo intervista Fabio Bergamo
» News: Le Strade / Assosegnaletica, Asaps e MondoAuto ACI
» Rivista Folio del CNPI - PRIVIA STOP

Riviste Religiose
» News: Agire - giornale della Diocesi di Salerno

Altre Proposte
» News: Informativa ai politici di turno
» Proposta Indagine Statistica ACI ISTAT
» News: Andamento delle rotatorie
» Primi interventi in scuole e autoscuole
» Riforma RC Auto Bonus-Malus
» ANAS - UNESCO adeguamento SS163 Costiera Amalfitana
» Distanza di sicurezza nella sosta

Musei dell’Automobile
» Musei e Fiere dell’Automobile in Italia

Iniziative per la sicurezza stradale
» Marciapiedi e illuminazione sulla SS 163 Costiera Amalfitana

Inserzioni e presentazioni
» Giornali e riviste
» Presentazioni televisive
» Egointervista

Attestati, Diplomi, Trofei
» Diploma artistico
» Attestato di guida sicura
» Patenti superiori con gruppo sanguigno
» Attestati convegni AIFVS
» Locandina "In Memory"

Progetti di scrittura
» Lavori di prossima esecuzione

Scritti liberi
» L’Epos del Risorgimento italiano

Altri libri di educazione stradale
» Guidare Oggi di V. Di Michele

Anteprime
» Titolo e prima di copertina
» Anticipazione del contenuto

Beneficenza e offerte
» Solidarietà economica

Familiari illustri
» Mons. Giuseppe Bergamo
» Signora Anna Gaeta

Incontri importanti
» Arcivescovo di Salerno
» Don Nello Senatore
» Dott.ssa Cassaniti
» Vera Ambra

Incontri con celebri artisti
» a breve on line

Lavori artistici di Alfonso Bergamo papà dello scrittore
» a breve on line

Foto
» Etiche
» Personali
» Varie

Gusti e preferenze
» Gusti e preferenze

Fatti indecenti
» News: L’Eccelso castigo: la Pena capitale
» News: Il macabro sorpassa il trragico e vince
» Crollo scuola elementare Jovine: il fatto non sussiste
» La metropolitana assassina e i suoi gestori
» Pastificio Pezzullo: scandalo amianto
» Salerno, Via dei Principati: un omicidio politicamente annunciato

Siti consigliati
» Siti web amici
» Siti web utili
» Siti web per le donne
» Siti web per bambini e ragazzi
» Siti web particolari o di servizio
» Siti web per la cultura

Poesie
» L’Abbraccio Materno della Legge
» Lacrime d'inchiostro
» Sangue innocente
» Fiori di Stelle
» Amorosi occhi
» Inno a Salvatore Giuliano
» Sei come un Fiore

Preghiere
» Preghiera alla Madonna della Strada

Aforismi
» A breve online

Curiosità
» a breve on line

Novità
» attivazione del Fan Club

Gadget
» Cappellini - a breve on line
» Penne - a breve on line

Sponsor per la scrittura etica
» Autosaloni
» Prodotti e servizi utili per le Auto
» Strutture turistiche

Interagisci

info@fabiobergamo.it
» BIOGRAFIA

   

PRIVIA STOP
Preavviso di Stop anteriore al transito

ATTENZIONE! La proposta del Privia Stop è stata confermata nel 2012 anche da un dispositivo luminoso similare proposto dalla Bertone col prototipo Nuccio. (altre informazioni sono disponibili alla fine dell'articolo del Privia Stop)

Il Privia Stop si ricollega altresì al libretto Fenomenologia del pedone realizzato sempre da Fabio Bergamo

Il Privia Stop, luce blu di preavviso di stop anteriore al transito, inserito in posizione centrale nel paraurti o nella calandra, si illumina in frenata costante una volta superata la velocità limite nei centri urbani (50 Km/h) per presegnalare il rallentamento a distanza, del veicolo che il pedone si trova ad incrociare per attraversare la strada, ciò per garantire un attraversamento sicuro (fuori o dentro le strisce zebrate), alla luce della velocizzazione del traffico dovuta alla diffusione di autoveicoli sempre più potenti anche tra le automobili utilitarie e le citycar. 
Non si illumina però schiacciando il freno ad intermittenza onde evitare un uso improprio di esso inducendo l’osservatore ad una cattiva interpretazione della sua funzione/utilità.
Esso, per la sua funzione di presegnalazione (come già per gli indicatori di direzione, le luci retromarcia, le luci di arresto posteriori, ecc...) risulta ancorpiù indispensabile in situazioni critiche di circolazione veicolare per motivi di traffico intenso o per cattivo stato temporaneo o strutturale della strada oppure quando di notte l’illuminazione stradale urbana è insufficiente e quando ci sono condizioni climatiche avverse, tali da ridurre la visibilità utile ai conducenti mettendo a grande repentaglio la vita degli utenti deboli (pedoni, velocipedi, ciclomotori, motocicli, ecc...) ed ancora in tante altre situazioni dove è necessario conoscere tempestivamente cioè a debita distanza ed in tempo utile, le intenzioni dei veicoli che procedono in direzione opposta o trasversale al senso di marcia dell’utente-osservatore.

Fabio Bergamo
www.fabiobergamo.it

 
 

Modalità di funzionamento del Privia Stop

La luce blu centrale del Privia Stop si illumina in frenata una volta raggiunta, in fase di rallentamento, la velocità di 60 o 50 Km/h e rimane illuminata, in frenata costante, fino all’arresto del veicolo, se il conducente tornasse a frenare nella stessa manovra di rallentamento, dopo aver tolto il piede dal freno, esso non si accenderebbe più.

Infatti, nel caso in cui il conducente togliesse il piede dal freno e accelerasse il Privia Stop si accenderebbe solo in una successiva frenata ma solamente dopo il significativo superamento del limite di velocità consentito nei centri urbani onde evitare un cattivo uso di esso da parte dell’utente osservatore (conducente del veicolo o utente debole).

Lasciando dunque il freno e accelerando nuovamente, la luce del Privia Stop si riaccenderà in frenata quando la velocità sarà tornata a 60/50 Km/h ma solo dopo che il veicolo avrà superato, in maniera rilevante e non trascurabile il limite stesso, per esempio avendo raggiunto precedentemente la velocità di 70-80 km/h, ecc. (tale limite superiore è regolato sulla velocità media massima, tenuta nei centri urbani, superiore dunque al limite di 50 km/h, che può essere appunto 70/80 km/h, ecc.).

Questo intervallo, utile alla riattivazione del dispositivo serve ad evitare la funzione intermittente di esso che confonderebbe il pedone, e anche per garantire una certa regolarità nella guida dei veicoli da parte dei conducenti (si veda da qui, anche il miglioramento del mantenimento della distanza di sicurezza tra veicoli) tutto a vantaggio della educazione/sicurezza di tutti gli utenti della strada in generale.

Il pedone (il ciclista, ecc.) vedendo a debita distanza la luce blu accesa attraverserà la strada in modo anticipato e non all’ultimo momento, (di fretta e quindi auto-ignorandosi come utente attraversando la strada senza farsi vedere volontariamente dal conducente) come ora avviene aspettando di essere visto/ignorato perché non considerato dal conducente.

In conclusione l’utilizzo del Privia Stop fa sì che la regolarità del traffico non sia interrotta in quanto il pedone sarà salvo sia fisicamente e sia come utente considerato, e nel contempo il traffico dei veicoli a motore sarà più scorrevole e sicuro anche perché il pedone trovandosi ad essere conducente sarà finalmente consapevole, per autoeducazione, della sua acquisita responsabilità/sicurezza di utente debole. 

Fabio Bergamo
www.fabiobergamo.it

Anche la Bertone, nel 2012, propone un dispositivo luminoso salvavita per i pedoni come il Privia Stop di Fabio Bergamo

La Bertone ha proposto solo recentemente un dispositivo simile al Privia Stop di Fabio Bergamo che è segnalato anche nelle ultime pagine del libretto sul pedone di Sua elaborazione.

A differenza del Privia Stop composto di una luce centrale blu, nell'auto chiamata NUCCIO le luci dei fari si illuminano con diversa intensità in frenata, l'articolo in basso segnalato spiega il funzionamento

Quindi la proposta del Privia Stop è più che confermata nella sua funzione di salvaguardia degli utenti deboli e sappiamo quanti bambini e adulti sono morti negli anni, solo per attraversare la strada.

Bisogna vedere se di giorno con la luce del sole o con luce artificiale contraria il conducente o utente debole in generale è in grado di distinguere la differenza di luminosità in frenata (mi riferisco per es. ai bambini ed anche agli anziani alla guida o come pedoni in particolari condizioni di luce o meteo). Ricordo che anche gli abbaglianti aumentano l'intensità della luce dei fari nel lampeggiamento o quando vengono tenuti fissi.

A questo punto bisognerebbe valutare se è preferibile una luce-stop specifica come quella del Privia Stop o quella proposta da Bertone.
Gli stop posteriori infatti, hanno comunque una luce propria ed esclusiva cioè separata da tutte le altre.

il lettore può leggere qui:
http://www.quattroruote.it/notizie/concept/bertone-nuccio-tutte-le-informazioni-ufficiali


grazie, Fabio Bergamo
www.fabiobergamo.it